Sabato 21 aprile 2018, ore 9:30. 2771° Natale di Roma. Musei Capitolini con ingresso gratuito

La sede storica dei musei Capitolini è costituita dal Palazzo dei Conservatori e dal Palazzo Nuovo, edifici che affacciano sulla michelangiolesca Piazza del Campidoglio. La creazione del museo può essere fatta risalire al 1471, quando Papa Sisto IV donò alla città una collezione di importanti bronzi provenienti dal Laterano (tra i quali la Lupa capitolina), che fece collocare nel cortile del Palazzo dei Conservatori e sulla piazza del Campidoglio: ciò lo rende il più antico museo pubblico al mondo. La raccolta antiquaria si arricchì nel tempo con donazioni di vari papi (Paolo III, Pio V )  e fu meglio allocata con la costruzione del Palazzo Nuovo nel 1654. (altro…)

Domenica 15 aprile 2018, ore 10:15. Passeggiata al Ghetto

Una passeggiata che partendo dal teatro di Marcello  e passando per il portico d’Ottavia, ci porterà a scoprire ciò che rimane del Ghetto con i suoi angoli più caratteristici. Il Ghetto ebraico fu istituito nel 1555 per volontà di Paolo IV  e per circa 300 anni fu il “serraglio” dove gli Ebrei di Roma furono forzatamente obbligati a risiedere, privati della loro libertà e vessati da leggi discriminatorie. Ripercorreremo quelli che erano i confini del Ghetto con le mura e le porte,  gli spazi che regolamentavano la vita della comunità ebraica, le antiche strade, i luoghi scomparsi  e il nuovo quartiere sorto attorno al Tempio maggiore dopo le demolizioni di fine ‘800.  (altro…)

28 maggio 2018: VISITA ALLA REGGIA DI CASERTA. Prenotazioni entro il 29/4/18

Nel 1750 Carlo di Borbone (1716-1788) decise di erigere la Reggia quale centro ideale del nuovo regno di Napoli, ormai autonomo e svincolato dall’egida spagnola. La scelta del luogo dove sarebbe sorta la nuova capitale amministrativa del Regno cadde sulla pianura di Terra di Lavoro, nel sito dominato dal cinquecentesco palazzo degli Acquaviva. Il progetto per l’imponente costruzione, destinata a rivaleggiare con le altre residenze reali europee, fu affidato, dopo alterne vicende, all’architetto Luigi Vanvitelli (1700-1773),  (altro…)