SABATO 15 GIUGNO 2019, ore 16:00. Il Murales di Kentridge

Lungo 550 metri, l’opera dell’artista sudafricano William Kentridge , tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini, è una narrazione per immagini popolata da figure e simboli presi in prestito dalla colonna Traiana, dai trionfi di Mantegna, ma anche dalle pitture nere di Goya. E’ composto da 80 figure che rappresentano la storia del Novecento di Roma,  dalla Dolce vita all’assassinio di Aldo Moro, ma è dedicata anche, e soprattutto, alle tante persone comuni che nella Storia spesso non hanno voce.  (altro…)

Sabato 8 giugno 2019, ore 16. Passeggiata per il rione Testaccio

  Il nome  del rione deriva dalle “testae”,  cioè quanto rimaneva delle anfore olearie e vinarie che, una volta svuotate venivano poi rotte e accatastate, formando un piccolo colle, il Mons Testaceus, chiamato a Roma, Monte dei Cocci. Il Rione Testaccio si distingue dagli altri quartieri di Roma per essere riuscito a mantenere, nel corso del tempo, il suo originario spirito popolare. E’ un museo diffuso: attraversarlo è un viaggio che abbraccia tutte le epoche, dai resti dell’Emporium di Roma imperiale fino alle testimonianze di archeologia industriale. (altro…)

Domenica 2 giugno 2019, ore 16. villa Adriana

Voluta dall’imperatore Adriano come sua residenza a partire dal 117 d.C, la villa fu realizzata sulla base di un edificio preesistente di proprietà della moglie Vibia Sabina, che ne costituì il primo nucleo. Costruita nelle vicinanze della capitale sui Monti Tiburtini, a circa 28 km da Roma, era raggiungibile sia per mezzo della via Tiburtina che della via Prenestina, oppure navigando il fiume Aniene. L’area scelta era ricca di acque e vi passavano quattro degli antichi acquedotti che servivano Roma (Anio Vetus, Anio Novus, Aqua Marcia e Aqua Claudia). Nei suoi pressi esiste tuttora la sorgente di acqua sulfurea delle Acque Albule (gli odierni Bagni di Tivoli), conosciuta e molto apprezzata dall’imperatore.

(altro…)